Differenze tra Dehor, Gazebo e Pergolato

Differenze tra Dehor, Gazebo e Pergolato

gazebo

Quando si tratta di godersi la vita all’aria aperta, molti di noi possono essere d’accordo sul fatto che avere un’area ombreggiata in cui rilassarsi e distendersi sia una grande aggiunta a qualsiasi casa. Abbiamo la fortuna di avere oggi l’imbarazzo della scelta quando si tratta di scegliere una struttura per esterni, ma c’è anche una confusione diffusa in merito alle tipologie. Molte persone usano i termini pergola e gazebo in modo intercambiabile, tuttavia ci sono differenze distinte tra queste due strutture ombreggianti e ancor di più con il dehor. Vediamo differenze e analogie delle diverse strutture.

C’è un dehor?

Il dehor è uno spazio aperto a destinazione prevalentemente commerciale. Può aggiungere valore agli esterni di un’attività di ristorazione, trasformando un semplice ristorante in un vero e proprio luogo in cui trascorrere qualche ora di relax in compagnia della propria famiglia o di un gruppo di amici.

Il dehor di un ristorante è costituito oltre dalla struttura, con eventuale pedana e copertura, anche dagli arredi, dai dispositivi riscaldanti e dagli accessori per consentire il servizio. Grazie a un dehors un ristorante può aumentare il numero dei coperti e offrire delle location accoglienti pur trovandosi all’esterno. Un dehor può essere di tipo stagionale o fisso. Mentre un dehor stagionale non può essere attivo per più di 270 giorni l’anno, uno continuativo prevede una concessione d’uso non superiore ai cinque anni.

Cos’è il pergolato?

La pergola è una costruzione esterna fissa, al contrario del gazebo, e può essere autoportante oppure addossata a una parete di casa per creare uno spazio ombreggiato in giardino. Mentre il gazebo presenta un tetto completamente coperto, quello del pergolato è per lo più a scopo ornamentale, essendo composto da travi che fanno trapelare sole ed elementi. Può comunque essere dotato di una copertura sottostante la tettoia per avere protezione anche da luce e pioggia.

La sua struttura può essere leggera o robusta. In ferro battuto o ricoperta di vite, dà un tocco di eleganza al tuo spazio esterno, mentre in legno e ricoperto in canniccio la pergola forma un piccolo angolo dall’aspetto provenzale facendo anche ombra! Alcune pergole sono dotate di pavimento, di tapparelle laterali o di persiane. I modelli più avanzati sono dotati di sistemi di copertura innovativi, come ad esempio la pergola bioclimatica, composta da lamelle frangisole di alluminio orientabili a mano o tramite un telecomando.

Cos’è il gazebo?

Il gazebo è una struttura leggera, indipendente dall’abitazione, coperta nella parte superiore ed aperta ai lati. Realizzata con una struttura portante in ferro battuto, in alluminio o in legno strutturale, talvolta chiuso ai lati da tende facilmente rimovibili, che può essere realizzato sia come struttura temporanea, sia in modo permanente per la migliore fruibilità di spazi aperti come giardini o terrazzi.

A differenza del pergolato, il gazebo ha una copertura uniforme, che assicura maggiore protezione dalle intemperie. Può essere di forme e dimensioni diverse. Generalmente mobile, il gazebo viene collocato in un giardino o su una terrazza, fissato mediante picchetti o viti a seconda del supporto. Facile da montare e da smontare, il gazebo può essere utilizzato per eventi speciali (matrimoni, battesimi…) o in periodo estivo. La struttura è generalmente in acciaio mentre la copertura e le tende sulle pareti sono in tessuto.

Ideale per accogliere un set di mobili da giardino, per proteggere dalle intemperie o dal fresco della sera dopo un barbecue tra amici, i modelli con copertura e tende in tessuto aggiungono un tocco di modernità ad ogni giardino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *