Nauticsud: “Bilancio vincente, ora andiamo a mare” - ANRC

Nauticsud: “Bilancio vincente, ora andiamo a mare”

Nauticsud: “Bilancio vincente, ora andiamo a mare”

Il Galà di venerdì sera ha consacrato il successo della 46.edizione. Soddisfatti gli organizzatori Mostra d’Oltremare e ANRC che ora intendono portare il salone sull’acqua.

Napoli, 16 febbraio 2019– Appena calato il sipario del teatro Mediterraneo, dove si è svolto venerdì sera il galà del Nauticsud Awardper la consegna dei premi a personaggi illustri della filiera nautica, e Mostra d’Oltremare ed Anrc hanno brindato ad un successo oramai raggiunto dal Nauticsud 2019 con due giornate d’anticipo sulla chiusura.

La 46.ma edizione ha decretato l’obiettivo che ci eravamo prefissi: – spiega Gennaro Amato presidente ANRC-, pubblico, sole, vendite e buyers. Sono i numeri che sono andati ben oltre ciò che ci attendevamo, decretando una crescita complessiva del +15% rispetto all’ultimo anno. Ora però bisogna portare le barche a mare, naturale destinazine per un salone come Nauticsud”.

Sulla stessa lunghezza anche la Mostra d’Oltremare, con il consigliere delegato Giuseppe Oliviero “Non è stato facile in questi anni far tornare il Salone della nautica ai livelli raggiunti.  Un lavoro importante anche in virtù di un comparto che ha nell’artigianato il pieno riferimento”.

Ultime due giornate per il Nauticsud che terminerà domenica alle 20,30. Tornando ai numeri in netta crescita quello delle presenze, che a venerdì registrava un balzo in avanti del 20%, ma a stupire sono le contrattazioni avvenute. Diversi, tra gli oltre 200 espositori, i cantieri che hanno registrato contratti di vendita, come ad esempio Nautica Salpa, Italiamarine, Yahama, Suzuky, Cantieri Mimì, ma anche i produttori di grandi yacht hanno avuto riscontri importanti, come Fiart Mare, Cantieri Rizzardi e Rioyacht. L’intera filiera è in recupero basti pensare che il segmento 5/15 metri ha avuto una crescita,  tra il 2014 ed il 2017, del 33% (dati CNA).

Intanto i Nauticsud Award 2019, rappresentati da una scultura del maestro Lello Esposito a forma di faro in acciaio sormontato da un timone in bronzo su base marmorea blu, sono stati consegnati durante una serata spettacolo condotta da Claudia Mercurio e Fabrizio Kuhne. Il tutto durante le esibizioni canore della Roul & Swing orchestra e di Anna Capasso, sull’onda del contagioso cabarettista Simone Schettino e delle modelle dell’atelier La Venere.

Tra i premiati i pluri campioni del mondo di pesca subacquea Massimo Scarpati e Claudio Ripa, ma anche le aziende Fiart Mare (Innovazione), Cantieri Rizzardi (Produttività) e il designer Raffeale Venturelli VRD Studio (Progettualità). Con ritmo da serata degli Oscar sul palco sono state premiate anche le Forze dell’Ordine:  Colonnello Stefano Bastoni (GDF), i Contrammiraglio Pietro Giuseppe Vella (Capitaneria di Porto di Napoli) e l’Ammiraglio di squadra Edoardo Serra (Marina Militare). Due i premi alla carriera: al velista-progettista ravennate Giovanni Ceccarelli ed al pluricampione di motonautica Guido Cappellini, a consegnare il premio ed intervistare i due ospiti speciali è stato Sandro Donato Grosso, giornalista di Sky.

Per lo sport premiati i giovani campioni italiani di vela 2018: Niccolò Norvera (Classe  Laser 4.7), Manuel De Felice (Classe Open Bic) e il duoGaia Falco- Roberta Rosolino (Classe 29er). I premi alla stampa sono andati: all’inviato delle riviste di settore Giuseppe Farace, per la televisione a Gianfranco Coppola e per la stampa cartacea al presidente dell’ordine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli.

LINK

https://we.tl/t-HRn1s5fNZw

Ufficio Stampa

 
 

Tel. 081.761.42.23 – Mob. 339.83.83.413 – 337.92.90.93 – e.mail: kuhnepress@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top