Interviews NAVIGARE 30° – Cantiere Gagliotta - ANRC

Interviews NAVIGARE 30° – Cantiere Gagliotta

Renato Martucci del Cantiere Gagliotta, in occasione della trentesima edizione di “NAVIGARE – Prove a mare” ci parla dell’azienda e della sua partecipazione all’evento ormai storico. Visita il sito www.anrc.it per scoprire le date del prossimo evento

Cantiere Gagliotta è uno dei più antichi cantieri della nautica da diporto italiana. Dal 1952 produce barche da diporto a Napoli.

Gagliotta è stato presente attivamente a tutte e trenta le edizioni del Navigare, afferma Martucci. Partecipare a questa manifestazione è essenziale: il pubblico di interesse è quello napoletano, uno dei pubblici più esigenti e più esperti in Italia.
Le prove fatte hanno dato grandi soddisfazioni perché c’è un apprezzamento per gli aspetti reali dell’imbarcazione, quelli veri e importanti, riconosce Martucci.

La qualità degli allestimenti meccanici ed elettrici è il loro biglietto da visita. Martucci lavora nel Cantiere Gagliotta dal 1993 e confessa di non essere a conoscenza di una sola imbarcazione che abbia avuto seri problemi meccanici o elettrici, affermando che nessun cliente sia mai rimasto in mare o con la barca in cantiere per una loro mancanza.
Questa capacità costruttiva è frutto dell’esperienza.
Da oltre sessant’anni, precisamente dal 1952, Gagliotta costruisce imbarcazioni e grazie alla perizia, afferma Martucci, e alla capacità tecnica degli operatori e di quelli che lavorano in cantiere, il prodotto è tecnicamente di qualità alta.

Oggi, la produzione Gagliotta ha due linee: la linea Lobster e la linea Fisherman.
Il cantiere ha sempre prodotto prevalentemente per il mercato napoletano, quello di riferimento, assorbendo bene la produzione. Con l’avvento della crisi, la produzione si è rivolta anche ai mercati stranieri, soprattutto l’Europa e ultimamente anche gli Stati Uniti.

La produzione odierna è incentrata sulla linea Lobster, un 48 piedi che sarà destinato all’esposizione in fiera a Genova 2018.
In cantiere stanno già progettando di realizzare un Lobster 44 piedi, rimodulando la linea Fisherman con la produzione dei modelli fuoribordo: il motore di questo tipo di modello è migliorato tantissimo negli ultimi dieci anni e riceve il consenso di un grande pubblico.
Le imbarcazioni del cantiere Gagliotta si sposano benissimo con la motorizzazione dei modelli fuoribordo che, ripete Martucci, hanno probabilmente un brillante futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top