ANRC annuncia il nuovo Presidente e Direttivo

A pochi giorni dal Salone Nautico di Genova, l’Associazione Nautica Regione Campania rende noti gli esiti delle recenti votazioni atte ad eleggere il Presidente ed i componenti del Consiglio Direttivo.

I membri ANRC hanno di fatto riconfermato le proprie scelte affidando nuovamente la carica di Presidente a Gennaro Amato e quella di Vicepresidente a Vincenzo Castagnola, mentre a ricoprire i ruoli di Tesoriere e Segretario Generale restano rispettivamente Antonio Schiano ed Ugo Lanzetta. A questi si aggiungono i Consiglieri Francesco Branchizio, Marco Marinelli e Salvatore Marinelli.

Il Presidente Gennaro Amato ha dichiarato: “Sono onorato per la fiducia che i soci ANRC hanno dimostrato nel rieleggermi, e intendo ringraziarli per i loro sforzi e per il loro entusiasmo. Sono soprattutto questi due fattori che hanno portato l’Associazione a nuovi traguardi e che di certo la porteranno a tagliarne di ulteriori.”

Tra i fattori determinanti delle rielezioni, avvenute all’unanimità, ci sono sicuramente gli ottimi risultati ottenuti nel corso del precedente mandato. Nell’ultimo periodo infatti il Presidente ed il Direttivo dell’Associazione si sono impegnati a rilanciare il NauticSud, evento cruciale per il settore nautico nel Mezzogiorno, e a dare nuova vita alla kermesse “Navigare” di Posillipo.

E proprio a Posillipo, nella splendida cornice del “Virgilius Café”, gli associati ANRC si sono dati appuntamento per festeggiare il rinnovo delle cariche.

Per quanto riguarda il nuovo mandato, Amato ha affermato: “L’ANRC continuerà a coordinare le attività di settore e a compattare il polo meridionale. Tra gli obiettivi a breve termine c’è senz’altro il potenziamento degli eventi-cardine, Navigare e Nauticsud”.

Tutti i soci ANRC augurano ai neo-eletti un buon lavoro, e si impegnano a sostenere l’Associazione affinché il cluster marittimo ottenga la giusta considerazione e raggiunga livelli tali da diventare motore dell’economia meridionale. Sempre nel segno della passione per il mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *